circuitazioni
vorrei che dopo aver infilato una dopo l’altra le nostre piccole e utili lettere dell’alfabeto, come perle, queste prendessero ad ondeggiare e vibrare nell’aria. Che potessero sentirsi cosa viva. Che potessero concretizzarsi come avviene con il pensiero e l’azione…

Come possiamo intenderci…se nelle parole ch’io dico metto il senso e il valore  delle cose come sono dentro di me; mentre chi le ascolta, inevitabilmente le assume col senso e col valore che hanno per sè, del mondo com’egli l’ha dentro? 

L. Pirandello

Annunci

2 Risposte to “”

  1. E’ bello poter pensare il proprio forno come una super tecnologia al plasma…
    inserisci una sbobba simile a un rifiuto e questo ti sputa fuori una formidabile torta…
    morale…
    da un qualcosa di apparentemente difficile e mal riuscito puo’ scaturire una grande gioia….
    GRAZIE TORTA!

  2. La citazione Pi.randel.liana è veramente notevole.
    Il terrone commedigrafo ha sempre l’occhio giusto nel ritrarre la condizione dell’umana incomunicabilità.
    Vedansi le ultime due facciate di “uno, nessuno, centomila”…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: